Spesso mi capita di dialogare con responsabili di aziende che affermano di non aver più bisogno di un sito internet perché ormai viaggia tutto attraverso i social network. E’ una affermazione corretta? I social network possono sostituire un sito internet? Oggi vi riporto un articolo interessante che spero sia di spunto di riflessione per scelte che possono essere importanti per la comunicazione aziendale ma non meno importante anche quella personale.

Negli ultimi 10 anni il web è cambiato molto, il modo stesso di realizzare siti internet è stato completamente stravolto…. ma nell’era di Facebook e dei Social Network è ancora necessario avere un sito web?

In questi anni ho potuto osservare, da una postazione privilegiata, l’uso dei social e sopratutto di Facebook da parte delle aziende e personalmente mi sono fatto un’idea abbastanza precisa. Qualcuno potrà pensare che la mia non è un’opinione obiettiva ma credo che leggendo questo articolo voi stessi riconoscerete la validità di quest’ultima.

IL DUBBIO È LEGITTIMO : POSSO FARE A MENO DI UN SITO WEB ED AL SUO POSTO CREARE UNA PAGINA FACEBOOK? LA RISPOSTA È NO.

Sarebbe un grave errore per almeno tre motivi principali, vediamoli insieme.

Il primo : Il Posizionamento.
Facebook offre scarse opportunità di posizionamento sui motori di ricerca, ed è normale in quanto non è stato fatto per questo… Solamente un sito web ben realizzato e correttamente configurato può offrire un buon posizionamento su Google e permettere alla tua attività di essere trovata su internet dai tuoi potenziali clienti. Il primo problema è quindi la perdita di visibilità.

Il secondo : Il Coinvolgimento.
Si potrebbe pensare che la enorme community di Facebook sia un bacino di potenziali clienti e quindi un’ottima opportunità, in realtà quanti di voi seguono le pagine Facebook di aziende, di ristoranti o di altre attività? La risposta è pochissimi, nella maggior parte dei casi si esaurisce tristemente nella cerchia delle amicizie personali… Proprio per questo motivo sono nate società che vendono i “Mi Piace” o i “Followers” di Twitter e tolgono dall’imbarazzo le aziende che con riescono ad avere un seguito, resta il fatto che comunque questo seguito essendo “finto” non genera nulla, così come i “Mi Piace” che quasi tutti i giorni diamo per “elemosina”…
Facebook è un luogo per chiacchierare in leggerezza ( per non usare altre parole… ), seguire gli amici e spiare chi ti è antipatico. Il mondo del business, come quello della pubblicità, malgrado gli sforzi di Facebook non ha terreno fertile e offre una scarsa visibilità.

Il Terzo : l’ Offerta.
Attraverso un sito internet potete offrire molto se ben fatto, sicuramente molto di più che con una pagina Facebook. Potete offrire contenuti ben strutturati, foto gallery, mappe, cataloghi e molto altro ancora. Inoltre, a livello di immagine, non c’è paragone!

Quindi Facebook è da scartare? Assolutamente NO!
I social, a mio modo di vedere e secondo quella che è stata la mia esperienza personale, possono essere un’integrazione, un modo per provare ad ampliare la nostra rete di contatti ma nulla di più. Se posso darvi un consiglio usate i social network ma non riponeteci troppe speranze.

Fonte : Nino Enrico

;