Siti internet a Cattolica è la rappresentazione del tessuto aziendale della nostra zona.

Piccole e medie aziende in generale e spiagge, centri balneari, di Cattolica, fatevi fare un sito internet che abbia un significato.  Un sito internet non significa solo bello, anzi. Un sito internet non si fa fare a chi lo si commissiona, perché è Vostro e quindi bisogna farlo insieme perché funzioni.

Siti internet a Cattolica – Consigli per l’uso

Nella nostra zona , difatti, la maggioranza dei siti internet a Cattolica, rappresentano attività come alberghi, ristoranti, osterie, pub, locande, centri balneari ovvero spiagge etc etc. Insomma sembra che tutte le attività che ruotano intorno il turismo balneare sia pubblicato in internet. Il che è un bene e se ci soffermiamo sulla qualità media non possiamo dire che bene visto che la maggioranza dei siti internet a Cattolica è abbastanza aggiornata con le nuove regole di internet.

Però, si come sempre c’è un però, ci sono molte aziende, piccole imprese o imprese individuali, che o non hanno affatto una presenza in internet o ce sono invisibili. Spesso, chi è visibile è collegato a servizi costosi, come pagine gialle o altri portali che fungono da motori di ricerca per tipologie di imprese specifiche.

Come fare allora? Come dobbiamo comportarci?  Di seguito scrivo piccole regole che, secondo il mio modesto parere e sicuramente opinabile, possono aiutarvi in questo tema intricato e pieno di piccole “trappole”:

  1. Occorre valutare bene l’azienda o il professionista a cui si richiede il lavoro. Non basandosi su una presentazione aziendale o professionale (es. giacca e cravatta e 15 dipendenti che “smanettano su dei computer” nella sala accanto a quella in cui state facendo un colloquio. Bensì facendo attenzione alla comunicazione verbale che avete con chi sarà poi il Vostro referente. Riuscire a comunicare e ascoltando ed essere sicuri che siete ascoltati è un punto fondamentale;
  2. Non lasciare che chi lavora al tuo sito internet si faccia guidare completamente da te, se è vero che hai scelto quell’azienda o quel professionista mi sembra giuso aspettarsi un minimo di  iniziativa, consigli e proposte che dovranno essere ponderate in tutti gli aspetti sia tecnici che qualitativi anche in termini di indicizzazione;
  3. Non lasciare che chi lavora al tuo sito internet faccia tutto da solo. Il sito internet è tuo quindi, se è vero che la parte tecnica e le regole di indicizzazione non sono di tua competenza, i testi e le immagini devono essere tuoi e quindi solo tu potrai indicare quali saranno i contenuti più idonei;
  4. Un sito internet non si fa in un giorno. Ah si scusate.. si può fare.. ma spero non crediate che il risultato sia quello che sperate. Solo in un caso potrebbe comunque funzionare. Se il vostro servizio o prodotto che volete presentare è univoco. Proprio perché unico, anche se il sito è fatto male, probabilmente sarete comunque indicizzati  nei motori di ricerca;
  5. Un sito internet, anche a Cattolica, non si sviluppa più. Significa che fare da zero un sito internet con le tecniche di programmazione, come si faceva una volta significa alzare il costo.  E solo in casi di grandi personalizzazioni sono giustificati. Quindi attenzione, la maggioranza dei siti internet oggi vengono non sviluppati ma creati attraverso dei sistemi di base come WordPress o Joomla o Drupal, o altri CMS. Ciò significa poter abbassare i costi (capiamoci bene, non significa azzerarli);
  6. Fate fare più preventivi e quindi prendetevi il tempo di fare più colloqui. Il costo è legato a tanti fattori, oltre a quanto detto nel punto precedente, un esempio tra tutti, supponendo che la capacità del professionista si identica: “i costi di libero professionista che lavora nello scantinato di casa piuttosto che in un ufficio in centro a Cattolica i costi saranno sicuramente più bassi come saranno più alti se ci si rivolge ad una azienda che ha dipendenti e uffici da mantenere”. Quindi attenzione, non è l’azienda che fa il lavoro ma una persona e il tipo di sito + servizi specifici + la grafica  + la struttura dell’azienda fanno la differenza di costo.
  7. Fate includere nel contratto la restituzione, nel caso vogliate cambiare fornitore, del vostro vostro sito (la vostra grafica, le vostre immagini, i vostri dati , il database). L’avete pagato!!!

L’articolo Siti internet a Cattolica è stato scritto con l’intento di dare qualche consiglio a chi, poco esperto si accinge a fare una valutazione.

Spero di non avervi annoiato e se volete qualche informazioni in più non abbiate timore a telefonare.

Copyright 2016 – Gianfranco Facchini

;